Calendar:
Seminari
Date:
17/04/2016 09:00 - 17:30

Description

Il SAC invita studenti, insegnanti, operatori e operatrici sociali a una giornata di confronto e formazione sulle pratiche di valutazione nella scuola e in relazione alla scuola.

La valutazione è un dispositivo – fatto di norme, pratiche, discorsi e ideologie – che determina oggi pervasivamente le politiche educative, ossia la vita e il lavoro nelle scuole e nei servizi sociali e di formazione.

 

Proponiamo un percorso di ricerca sulle nostre visioni, critiche, desideri, sperimentazioni, in-sofferenze e creazioni nella dimensione valutativa del lavoro docente ed educativo. Partendo da esperienze pratiche e quadri teorici, attraverso laboratori di ricerca attiva, il percorso si articola in varie tappe e modalità da febbraio ad agosto 2016.

La giornata fiorentina segue i primi due laboratori di ricerca tenutisi a Napoli il 27 febbraio e a Bologna il 20 marzo. E' comunque possibile partecipare anche solo a questo incontro. Sarà proposta un’esperienza di ricerca attiva e laboratoriale.

 

Interventi di

Cristiano Corsini (Univ. Catania), Nicolò Budini Gattai (MCE), una rappresentanza dei CEMEA toscani.

 

Programma

09:15 – 09:30 Accoglienza.

09:30 – 10:00 Presentazione del SAC e stato dell’arte della ricerca

10:00 – 12:00 Laboratorio di ricerca sulla valutazione: Valutazione, autobiografia, apprendimenti

12:00 – 12:45 Riflessione sul lavoro condotto durante il laboratorio: possibilità di una valutazione efficace

12:45 – 14:00 Pausa pranzo

14:00 – 15:00 Necessità e servitù della valutazione (C. Corsini)

15:00 – 15:30 Discussione

15:30 – 16:10 La valutazione nei percorsi di ricerca CEMEA e MCE (N. Budini Gattai e rappr. CEMEA)

16:10 – 17:30 Discussione in cerchio: chiusura e sintesi

 

Cristiano Corsini è ricercatore presso l'Università di Catania e insegna Pedagogia sperimentale e Metodi e tecniche di valutazione presso il Dipartimento di Scienze della Formazione. Si occupa di valutazione e autovalutazione dell'insegnamento e dell'apprendimento, e del ruolo degli stereotipi di genere in educazione.

Nicolò Budini Gattai lavora come facilitatore linguistico ed educatore interculturale nelle scuole primarie e secondarie di primo grado, è attivo nel MCE di Firenze e nel Comitato dei genitori della scuola Montagnola-Gramsci dell'Isolotto (Firenze).